Rispondiamo alla consueta domanda Cos’è il turismo responsabile?

Il turismo responsabile è quel tipo di turismo che pone al centro della propria azione il rispetto ambientale, culturale, economico, sociale del viaggio e della destinazione turistica.
Potremmo dire che gli attori del turismo responsabile (operatori turistici, destinazione turistica e viaggiatori) mettono in atto una serie di azioni volte al non creare iniquità a danno del paesaggio ambientale e della destinazione del viaggio stessa. Per destinazione del viaggio intendiamo un insieme di elementi: la comunità che abita la meta del viaggio con il suo equilibrio sociale, economico e ambientale.

Cos’è il turismo responsabile?

Il turismo responsabile è la valida alternativa al turismo di massa inconsapevole. Se da un lato in alcuni paesi si sta progressivamente sviluppando l’idea di un turismo responsabile, dall’altro la crescita del turismo di massa inconsapevole è ancora molto forte in paesi di recente sviluppo turistico provocando un forte impatto ambientale e modificando le tradizioni dei luoghi visitati.

In molti ci chiedono di raccontare cos’è il turismo responsabile: potremmo definirlo come una serie di azioni svolte dagli operatori turistici e dai viaggiatori al fine di rendere il proprio “cammino” sul pianeta il più “invisibile” possibile.

Il turista responsabile è chiamato a seguire regole fondamentali in ogni suo viaggio, regole che possono sintetizzarsi con la parola “rispetto”. Rispetto per la natura, rispetto per la cultura e per le tradizioni del luogo, rispetto per ciò che incontriamo nel nostro viaggio. Il turismo responsabile attua le sue politiche di “rispetto” anche con piccoli e straordinari gesti.

Rispettare la natura porta alla nostra memoria le regole dell’educazione civica, seguendo semplici principi saremo in grado di attivare un turismo responsabile.
Vediamone alcune.

TURISMO RESPONSABILE “SCELTE ALTERNATIVE PER IL VIAGGIO”

Che sia una meta costiera, una riserva naturale, un paesaggio montano, ogni destinazione ha delle regole di base da seguire. Molte destinazioni rendono note le loro regole attraverso cartelli informativi che vanno scrupolosamente rispettati al fine di mantenere l’armonia dell’ecosistema visitato.

Mantenere l’armonia di una destinazione turistica significa non mettere questo luogo sotto pressione: scegliere mete meno di massa è un ottimo passo per l’attuazione di un turismo responsabile.

Se il vostro viaggio prevede una destinazione molto gettonata potreste attuare delle strategie alternative per non sovraccaricarla: scegliere mezzi di trasporto sostenibili, orari alternativi, stagionalità non di punta. Le piccole, ma indispensabili, strategie sopra citate permettono di sovraccaricare meno il sistema socio-economico-culturale della meta turistica scelta favorendo la sostenibilità del viaggio.

TURISMO RESPONSABILE “IL RICICLO E LA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI”

Per mettere in atto il turismo responsabile è indispensabile non abbandonare i rifiuti in ambienti naturali.
Optiamo sempre per il riciclo cercando d creare meno rifiuti possibili. Durante il viaggio attrezziamoci con sacchetti per rifiuti e buttiamoli seguendo le regole della raccolta differenziata. Se la meta del viaggio non è ancora pronta al rispetto della raccolta differenziata portiamo i rifiuti con noi fino alla prima area in cui è possibile gettarli in modo differenziato.

TURISMO RESPONSABILE “LA LENTEZZA DEL VIAGGIO”

Il turismo responsabile predilige mezzi di trasporto “slow”: camminare a piedi, utilizzare la bicicletta sono ad esempio le modalità migliori per gli spostamenti a basso impatto ambientale.

SEGNALARE ALLE AUTORITÀ IL NON RISPETTO DELLE REGOLE

Ogni meta del viaggio ha le sue regole da rispettare con l’obiettivo di non deturpare il paesaggio incontrato. È necessario farsi turista responsabile anche dei gesti altrui: se notate atteggiamenti irrispettosi da parte di altri viaggiatori fatene segnalazione. Informate le autorità competenti anche di tutti i pericoli incontrati nel percorso: rifiuti abbandonati, potenziali rischi di incendi …

TURISMO RESPONSABILE “NON RUBARE LA NATURA”

La natura è meravigliosa e spesso siamo tentati di portarla con noi come ricordo di un viaggio memorabile, ma il vero aspetto indimenticabile sarà la perdita che provocheremo all’ambiente visitato.
Quello che portiamo con noi è quello che rubiamo alla natura. Rispettiamo le aree paesaggistiche e i loro preziosi doni. Strappando alla natura fiori rari (che purtroppo appassiranno ancor prima del termine del nostro cammino), portando con sé conchiglie preziose (che una volta a casa dimenticheremo tra tanti oggetti), creeremo un trauma indelebile al luogo visitato.

LEAVE A REPLY